MOODBOARD

Tag: Visual Storytelling

ll Visual storytelling sfrutta pienamente il potere delle immagini per coinvolgere il pubblico ad un livello più profondo con l’obiettivo di garantirgli un’esperienza profonda costituita da immedesimazione ed empatia.

Il tutto avviene attraverso l’utilizzo d’immagini, disegni, grafiche, animazioni oppure video che non rimangono fini a se stessi, ma hanno lo scopo di creare un immaginario e narrare una storia in cui le persone possano immergersi.

L’abbinamento tra immagini e testo è in grado di destare attenzione, rafforzare il messaggio e prolungare il ricordo; questa è la chiave del successo della visual storytelling.

A livello personale racconta il tuo modo di essere e di apparire per esprimere al meglio te stessa in ogni situazione.

A livello business è un progetto strategico fondamentale per le strategie di marketing e comunicazione, soprattutto in ottica di differenziazione rispetto ai competitor e di connessione emotiva con il proprio pubblico.

Il Visual Storytelling raccoglie tutte le “istruzioni” del tuo personal style, del tuo personal brand, del tuo corporate style. In pratica, in un unico documento fatto d’immagini (moodboard) e testi, crea la carta d’identità del tuo stile.

Gli elementi presenti all’interno di un Visual Storytelling sono quindi divisibili in due insiemi: visual e content.

Nell’insieme visual vanno tutti gli elementi dello stile che lo distinguono e descrivono visivamente, ovvero: loghi, palette colori, immagini di ispirazione e typography.

Nell’insieme content invece andranno inseriti alcuni termini che descrivono il tuo stile nei suoi contenuti, ovvero: il tono di voce, gli aggettivi che rappresentano il tuo stile, gli aggettivi che appartengono al tuo target, i testi e le frasi che meglio lo descrivono.

Il Visual Storytelling può essere definito anche Visual Style Guide.